Ai margini della realtà. Esercizi di fotografia creativa e concettuale liberamente ispirati al «Blow Up» di Antonioni

Ai margini della realtà. Esercizi di fotografia creativa e concettuale liberamente ispirati al «Blow Up» di Antonioni

Nel 2013 si celebra a Ferrara il centenario della nascita del grande regista Michelangelo Antonioni. Il catalogo illustra per intero la mostra "Ai margini della realtà", che propone un percorso fotografico concettuale e creativo ispirato a "Blow Up", uno dei suoi film più celebri: una scelta ponderata, perché "Blow Up", assurto a intramontabile cult movie, è in assoluto il capolavoro cinematografico che, più di ogni altro, ha saputo spiegare la 'concettualità fotografica', raccontando l'ambiguità, il fascino dell'apparenza e la plurisignificanza di cui l'immagine sensibile è portatrice. Dieci sezioni espositive per un percorso immaginifico e fantastico spinto ai margini della realtà, che comprende anche altri artisti, come Crepax e Lanfranco, presenti in mostra in una sezione dedicata. Fotografi e artisti che, per inquadrare concetti e fabbricare visioni, inseguendo le suggestioni di "Blow Up", hanno guardato a Michelangelo Antonioni con evidente ammirazione, consapevoli che la complessità della sua lezione cinematografica e culturale è ancora attualissima.

  • Editore: Sometti
  • Categorie: Arte
  • Edizione: 2013
  • Ean: 9788874954643
  • Pagine: 136 p., ill.
  • In Commercio Dal: 01/01/2013