Macchine, finestre, balconi, case

Macchine, finestre, balconi, case

di Sirio Reali

«Senza mai moralismi, lungi dal ricorrere a facili simbolismi, l’arte visionaria di Reali è un perenne invito, per chi lo vuol cogliere, a una riflessione critica sul presente e sulle ossessioni della vita contemporanea ... I mondi impossibili offerti dalle rappresentazioni di Reali sfidano l’osservatore e lo invitano a prendere parte a un gioco immaginativo fatto di trabocchetti percettivi, rebus e riflessioni continue. Un percorso che diviene divertente (nel senso del di-vertere, che ci fa cambiare direzione o prospettiva) mentre vieppiù si entra nella dinamica del gioco: perché, da sotto alla forma tragica e perturbante, può̀ anche emergere il sarcastico che v’è celato. Ma, attenzione, il piacere che deriva dalla visione non è il fine perseguito ... Contemplare un’opera d’arte richiede impegno: solo in tal modo, attraverso la “semplice” attività della visione, avremo appreso molto sulla vita, su noi stessi, su chi ci circonda. Il gioco dell’arte è una cosa molto seria, e bisogna credervi.» - (Da Reali enigmi di Anna Li Vigni)

  • Editore: Liberilibri
  • Categorie: Arte
  • Edizione: 2016
  • Collana: Altrove
  • Ean: 9788898094097
  • Pagine: 156 p., ill.
  • In Commercio Dal: 11/11/2016