Lingua tra dialetto e retorica

Lingua tra dialetto e retorica

di Annalisa Venturella

Nel repertorio verbale italiano così diversificato e caratterizzato da varie tendenze centrifughe, emerge uno strumento comunicativo che tiene conto della tradizione regionale e di quella dialettale. Prende forma l'analisi di una lingua che si fa classificazione, linguaggio e metalinguaggio, che riferisce, si riflette e si piega a mostrarsi, crea un universo che ambisce ad una perfetta autonomia, arricchito da dialetto e retorica che non sono espressione del linguaggio grassiano ma si fanno linguaggio.