Cento pagine di poesia

Cento pagine di poesia

di Giovanni Papini

Nel 1915, a trentaquattro anni, Giovanni Papini, fiorentino doc, pubblica le sue prose poetiche con il titolo "Cento pagine di poesia". È l'anno dell'entrata in guerra dell'Italia, a cui l'autore si dichiara favorevole, ma anche l'anno della chiusura de "Lacerba", fondata con Ardengo Soffici il 1º gennaio 1913. Un periodo di forti cambiamenti e, per Papini, anche di profondi travagli spirituali, che approderanno nel 1921 alla conversione religiosa.