Il viaggiatore maldestro. Le gaffe e i modi per evitarle

Il viaggiatore maldestro. Le gaffe e i modi per evitarle

di Mark McCrum

Mai passarsi sulla faccia il tovagliolo caldo offerto prima di un pasto in Giappone.

Vietatissimo poi soffiarcisi il naso. Durante un brindisi in Cina, poi, è meglio non dire "cin cin".

A meno di non voler indicare il "pisellino" del padrone di casa, e mettere tutti in grande imbarazzo. In compenso, a fine cena, le bacchette possono essere tranquillamente utilizzate come stuzzicadenti. A un invito a cena in Argentina o a Singapore, è consigliabile presentarsi con un'ora di ritardo perché la puntualità verrebbe presa per ingordigia. Un garofano nel simbolo di un partito politico thailandese, svedese, polacco o tedesco sarebbe masochista, a meno di non mirare ai voti dei defunti... Una guida universale per viaggiatori spiritosi ed educati, consapevoli che ancora oggi, come sempre, tutto il mondo è paese. Un libro per ben figurare, e farsi apprezzare. E non farsi picchiare. In tutto il mondo.