Il dolore

Il dolore

di Luigi A. Trotta Annoia

Scritte dal tormento dell'anima sino alla sua resa infinita alla vita che lo chiama a risorgere dalle sue ceneri, nel periodo tra il 2002 ed il 2010, queste poesie raccontano del dolore per la scomparsa dei genitori, della perdita di un'identità e del ritorno alla speranza. Il travaglio delle cure ai due genitori malati di cancro e alzheimer morti in diciassette giorni l'uno dall'altra, ed inchiodati ai loro letti per anni, il recupero del rapporto con loro, dopo una vita di conflitti e silenzi, solo nel momento del male più assurdo ed estremo, una perdita veloce ed assordante nella sua nullificazione. E di lì ad un mese dalle morti scoprire da carte segretate e nascoste la sua adozione, quando oramai più nessuno poteva rispondere alle mille e mille domande che affollavano una mente sempre più vicina al delirio. Delirio , follia, affannoso desiderio di affogare in rimpianto e rimorsi, nell'odio fatto d'amor rifiutato di menzogna celata per trent'anni di dolore nel cuore.