Piacere, sono il caso a parte

Piacere, sono il caso a parte

di Anna Ceranto

"Non si può raccontare la propria storia senza dire cos'è la vita e cos'è la gioia di viverla. L'unico problema è che io non sono più una bambina; io sono giovane, ma ho un segreto, una maledizione, un dono, dipende dai punti di vista, e quel dono mi ha fatto vivere più di mille vite: potrei avere quindici anni e, te lo giuro, so già cosa si prova ad amare realmente qualcuno, come ci si sente quando si ha un figlio, so come si invecchia e come si muore; il mio segreto è la mia immaginazione: un labirinto di vite che si snodano nella mia mente".